Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press

La serie di libri Anatomy of the Ship è una serie molto apprezzata che fornisce la migliore documentazione di singole navi e tipi di navi mai pubblicata. Questa serie fornisce ai costruttori di modellini di navi preziose informazioni sulle caratteristiche tecniche di ciascun tipo trattato. I libri offrono un’introduzione sulla storia del servizio e della progettazione, e ogni titolo include molte fotografie che illustrano ogni nave.

Ogni libro inizia con una storia generale dell’imbarcazione, seguita da una serie di disegni dettagliati in scala che mostrano ogni parte degli interni e degli esterni, dalla chiglia alla testa d’albero. Presenta fotografie e incisioni in bianco e nero e modelli di navi per i tipi più vecchi. Dalla fine degli anni Novanta ogni volume include una pianta in grande scala sul retro della copertina ripiegata.

L’obiettivo della serie è quello di fornire la migliore documentazione di singole navi e tipi di navi mai pubblicata. La serie è unica per i disegni al tratto ben fatti, tra cui un tipo convenzionale di pianta e una vista esplicativa.

Le navi scelte sono un mix di navi famose, come la HMS Victory e la Yamato, e di navi meno famose che rappresentano in modo ben documentato la loro classe. Questo blog post fornisce informazioni su alcune delle navi della serie, ma non le include tutte. Le nuove aggiunte alla serie vengono fatte regolarmente.

Abbiamo concentrato questo elenco su alcuni dei libri che più interessano al nostro pubblico.

Contenuti

La nave da 74 cannoni Bellona di Brian Lavery

La nave Bellona, con 74 cannoni, fu varata nel 1760 e servì con distinzione in 4 guerre. La 74 era la linea classica di navi da battaglia della fine del XVIII secolo. Fu progettato da Thomas Slade e costruito in numero significativo per oltre 20 anni. Il Bellona ha servito con distinzione per 54 anni e ha combattuto in 4 guerre.

Brian Lavery è uno dei maggiori storici navali britannici e un autore prolifico. Curatore emerito del National Maritime Museum di Greenwich e rinomato esperto di marina a vela e Royal Navy, nel 2007 ha vinto il prestigioso Desmond Wettern Maritime Media Award. I suoi scritti navali sono stati ulteriormente premiati nel 2008 con la Medaglia Anderson della Society of Nautical Research.

Olha Batchvarov offre una buona panoramica di questo libro sul suo canale YouTube. Il testo è in inglese e fornisce un’eccellente panoramica della qualità di questo libro unico Anatomia di una nave Bellona di Brian Lavery.

Il trasporto armato del Bounty (1787) di John McKay

Il Bounty era una piccola nave mercantile acquistata e trasformata in portaerei per trasportare il frutto del pane nelle piantagioni delle Indie Occidentali. I documenti sopravvissuti sono buoni e quindi è disponibile un resoconto dettagliato dell’acquisto da parte della Marina della nave mercantile Bethia e della sua trasformazione in un trasporto navale chiamato Bounty. Questa nave fu resa famosa dall’ammutinamento contro il capitano Bligh nel 1789.

La Ship Modelers Library su YouTube, creata da Olha Batchvarov, offre una buona visione del libro Anatomy of the Ship – The Armed Transport Bounty (1787).

Fregata Diana (1794) di David White

La HMS Diana era una fregata di quinta classe Artois da 38 cannoni della Royal Navy. Fu varata nel 1794. Diana prestò servizio nella campagna della Royal Navy in Egitto tra marzo e settembre 1801. Il suo equipaggio e i suoi ufficiali ricevettero il fermaglio per l’Egitto da allegare alla loro Naval General Service Medal nel 1850.

La Diana partecipò all’attacco di una squadra di fregate francesi ancorate a Saint-Vaast-la-Hougue nell’azione del 15 novembre 1810. Questo portò alla distruzione di una fregata francese.

Dopo una lunga carriera in quasi tutte le guerre della Rivoluzione francese e di Napoleone, nel marzo 1815 la Diana fu venduta alla marina olandese per 36.796 sterline. Il 27 agosto 1816 fu una delle sei fregate olandesi che parteciparono al bombardamento di Algeri. La Diana fu distrutta da un incendio il 16 gennaio 1839 mentre era in bacino di carenaggio.

Pubblicato per la prima volta nel 1987, questo apprezzato volume include una nuova pianta della nave in grande scala sul retro della copertina pieghevole estesa e oltre 100 disegni prospettici e tridimensionali accompagnati da approfondite chiavi descrittive e fotografie. Accurato e dettagliato, questo volume è un riferimento essenziale per gli appassionati di vela e per i modellisti. 24 fotografie. 300 disegni al tratto.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 1

La fregata Essex a 32 cannoni di Portia A Takakjian

Alla fine della Guerra d’Indipendenza, la marina americana fu sciolta e solo alla fine degli anni ’90 fu riformata una forza navale regolare. Le navi mercantili americane avevano bisogno di protezione dalle nazioni europee belligeranti e dai pirati dell’area barbaresca. Il Congresso decise un programma di costruzione di fregate, che comprendeva la fregata Essex da 32 cannoni.

Progettata da William Hackett, la Essex era una tipica fregata media dell’epoca. Lavorando su fonti sia statunitensi che britanniche, l’autore ha ricostruito molti dettagli precedentemente non determinati della nave e ha riabilitato la reputazione del progettista come responsabile di una delle fregate meglio bilanciate di quella generazione.

Portia Takakjian era una modellista navale professionista che prima di dedicarsi alla modellazione e alla ricerca marittima era un’illustratrice di libri. La sua formazione precoce è evidente nella qualità del disegno che viene presentato in questo libro. La collezione di piani delle sue navi è conservata dal Mystic Seaport, il Museo dell’America e del Mare.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 2

La nave bomba Granado 1742 di Peter Goodwin

La HMS Granado fu varata a Harwich nel 1742, durante la guerra di successione austriaca, come sloop-of-war. Durante questa guerra catturò un corsaro francese.

Durante la Guerra dei Sette Anni servì sia come sloop che come nave da bombardamento e partecipò alle operazioni navali al largo della Francia e nelle Indie Occidentali. Quando la Marina la vendette nel 1763 divenne la nave mercantile Prince Frederick.

Intorno al 1775 divenne la baleniera Prudence per la pesca del nord. Intorno al 1781 divenne un mezzo di trasporto governativo e naufragò il 20 maggio 1782 sulle coste dell’India.

Peter Goodwin è ampiamente riconosciuto come uno dei principali scrittori di navi da guerra a vela. Tra i suoi titoli pubblicati, il classico The Construction and Fitting of the Sailing Man of War (Conway, 1990), The Naval Cutter ‘Alert’ (nella serie Conway Anatomy of the Ship) e l’acclamato Nelson’s Ships: A Comprehensive History of the Vessels In Which he Served 1771-1805 (Conway, 2002). È custode e curatore della HMS Victory, nella base navale di Portsmouth.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 3

La fregata Pandora a 24 cannoni di John McKay e Ron Coleman

La HMS Pandora era una nave postale di sesto rango da 24 cannoni della Royal Navy, varata nel maggio 1779. Il vascello è noto soprattutto per il ruolo svolto nella caccia agli ammutinati del Bounty nel 1790. Il Pandora ebbe un parziale successo catturando 14 degli ammutinati, ma naufragò sulla Grande Barriera Corallina durante il viaggio di ritorno nel 1791. La HMS Pandora è considerata uno dei relitti più significativi dell’emisfero meridionale.

Questa clip di Olha su Youtube offre una panoramica interessante di questo importante libro della serie Anatomia della nave.

Le navi di Cristoforo Colombo Santa Maria, Pinta e Nina di Xavier Pastor

Nel 1992 ricorreva il 500° anniversario della scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo.

I dettagli delle navi di Colombo, la Santa Maria, la Nina e la Pinta, restano perduti per gli storici, poiché le navi furono costruite prima che venissero redatti i primi manuali di costruzione navale e non è sopravvissuta alcuna documentazione o illustrazione. Tuttavia, le ricerche approfondite hanno permesso la costruzione di numerose repliche nel corso degli anni e quelle realizzate per le celebrazioni del 1992 sono senza dubbio le ricostruzioni più accurate.

Molti anni di ricerche condotte da José Martinez-Hidalgo e dai suoi successori sui Naos e le caravelle del XV e XVI secolo hanno permesso di conoscere in modo del tutto nuovo la progettazione e la costruzione delle famose navi di Colombo.

Non dimenticate di dare un’occhiata all’eccellente recensione del libro su Youtube intitolato Anatomia delle navi – Le navi di Cristoforo Colombo.

HMS Endeavour di Karl Heinz Marquardt

L’Endeavour è stato reso famoso dal primo viaggio del Capitano Cook nel 1768-71. In origine era il collier Earl of Pembroke e fu scelto da Cook per il suo viaggio grazie alla sua robusta costruzione. Fu acquistata dalla Royal Navy a Whitby e convertita in nave da esplorazione per una missione scientifica nell’Oceano Pacifico e per esplorare i mari alla ricerca della presunta Terra Australis Incognita o “terra meridionale sconosciuta”.

Commissionata come His Majesty’s Bark Endeavour, partì da Plymouth nell’agosto 1768, doppiò Capo Horn e raggiunse Tahiti in tempo per osservare il transito di Venere sul Sole del 1769. Nel settembre del 1769 si ancorò al largo della Nuova Zelanda, diventando la prima nave europea a raggiungere le isole dopo la Heemskerck di Abel Tasman, 127 anni prima.

Nell’aprile del 1770, l’Endeavour fu la prima nave europea a raggiungere la costa orientale dell’Australia e Cook sbarcò in quella che oggi è conosciuta come Botany Bay. L’Endeavour navigò quindi verso nord lungo la costa australiana. Dopo essersi incagliata nella Grande Barriera Corallina, Cook evitò per un pelo il disastro e dovette gettare in mare i cannoni per alleggerirla. L’Endeavour rimase a terra sulla terraferma australiana per sette settimane per consentire le riparazioni rudimentali dello scafo.

Riprendendo il viaggio, nell’ottobre del 1770 arrivò zoppicando in porto a Batavia, con l’equipaggio che aveva giurato di mantenere il segreto sulle terre che aveva visitato. Da Batavia l’Endeavour proseguì verso ovest, doppiò il Capo di Buona Speranza il 13 marzo 1771 e raggiunse il porto inglese di Dover il 12 luglio, dopo quasi tre anni di navigazione.

Dopo il suo viaggio fu venduta fuori servizio nel 1775 e infine condannata negli anni ’90 del XX secolo.

I cimeli dell’Endeavour sono esposti nei musei marittimi di tutto il mondo, tra cui un’ancora e sei cannoni. Una replica dell’Endeavour è stata varata nel 1994 ed è ormeggiata accanto all’Australian National Maritime Museum nel porto di Sydney.

Karl Heinz Marquardt è un modellista navale di fama internazionale e ha trascorso una vita a fare ricerche sull’epoca dei velieri. È un abile disegnatore e ha illustrato molti libri.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 4

USS Constitution di Karl Heinz Marquardt

Scoprite tutto sulla costruzione della più antica nave da guerra commissionata al mondo, la USS Constitution, con la guida della serie “Anatomy of the Ship” del Naval Institute Press.

Questo splendido libro contiene centinaia di disegni, illustrazioni, diagrammi, misure e informazioni tecniche per il costruttore, l’artista, il modellista o l’architetto navale. Karl Heinz Marquardt è un modellista e artista marino di fama internazionale i cui modelli sono esposti in oltre dieci musei europei. È un disegnatore eccezionale e collabora regolarmente alla rivista Model Shipwright di Conway.

Questo volume contiene: Una descrizione completa della Constitution, la più famosa nave storica conservata nel suo aspetto del 1812-1815. Contiene oltre 250 disegni prospettici e a 3 viste, con chiavi descrittive approfondite, di ogni dettaglio della nave: disposizioni generali, costruzione dello scafo, armamenti, alberi e pennoni, sartiame e vele, e armamento, oltre a una sezione pittorica che mostra fotografie a tutta vista e di bordo.

Il Museo della USS Constitution è una grande risorsa per tutto ciò che riguarda questa meravigliosa nave.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 5

La nave da 100 cannoni, Victory di John McKay

La HMS Victory è una nave di prima classe da 104 cannoni della Royal Navy, ordinata nel 1758, impostata nel 1759 e varata nel 1765. È nota soprattutto per il suo ruolo di nave ammiraglia di Lord Nelson nella battaglia di Trafalgar del 21 ottobre 1805.

Servì inoltre come nave ammiraglia di Keppel a Ushant, di Howe a Capo Spartel e di Jervis a Capo St Vincent. Dopo il 1824 fu relegata al ruolo di nave portuale.

Nel 1922 fu trasferita in un bacino di carenaggio a Portsmouth, in Inghilterra, e conservata come nave museo. È la nave ammiraglia del Primo Lord del Mare dall’ottobre 2012 ed è la nave navale più vecchia del mondo ancora in servizio, con 244 anni di servizio a partire dal 2022.

L’acclamata serie Anatomia della nave, 100-Gun Ship Victory è stata pubblicata per la prima volta nel 1987.

Trecento disegni prospettici e tridimensionali, corredati da chiavi descrittive, illustrano ogni dettaglio della nave, tra cui la costruzione dello scafo, gli alberi e i pennoni, l’armamento, il sartiame, le decorazioni e gli allestimenti, offrendo agli appassionati di navi, agli storici e ai modellisti una visione completa della nave e della sua posizione nello sviluppo del First Rate.

John McKay è un disegnatore di architettura di professione e ha dedicato oltre cinque anni e 3.000 ore alla progettazione di questo libro. Vive a Vancouver, in Canada.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 6

HMS Beagle: Nave da rilevamento straordinaria di Karl Heinz Marquardt

La HMS Beagle era un brigantino-sloop a 10 cannoni di classe Cherokee della Royal Navy, una delle oltre 100 navi di questa classe. Il vascello, costruito al costo di 7.803 sterline, fu varato l’11 maggio 1820 dal cantiere di Woolwich sul Tamigi.

Secondo i resoconti successivi, la nave partecipò ai festeggiamenti per l’incoronazione di Re Giorgio IV del Regno Unito, passando per il vecchio London Bridge, e fu il primo uomo di mare armato a galla a monte del ponte. Non c’era bisogno di Beagle nell’immediato, quindi fu ormeggiata a galla ma senza alberi né sartiame. In seguito fu adattata come nave da rilevamento e partecipò a tre spedizioni di rilevamento.

Il secondo viaggio della HMS Beagle è noto per aver portato in giro per il mondo il naturalista Charles Darwin, appena laureato. Mentre si svolgevano i lavori di rilevamento, Darwin viaggiò e fece ricerche di geologia, storia naturale ed etnologia a terra. La notorietà gli deriva dalla pubblicazione del suo diario, meglio conosciuto come Il viaggio del Beagle. Le sue scoperte sono state molto importanti per lo sviluppo delle teorie scientifiche sull’evoluzione e sulla selezione naturale.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 7

Dove acquistare i libri

Questi libri sono stati originariamente pubblicati da Conway Press. Sono ora disponibili su Amazon. In questo sito sono disponibili anche numerosi libri di seconda mano. Questi libri sono spesso pubblicizzati su altri siti come Ebay e nelle librerie.

Il loro prezzo varia notevolmente da diverse centinaia di dollari a cifre inferiori. È anche un’ottima idea fare una ricerca su Google sul titolo del libro, perché alcuni possono essere disponibili come download o ebook.

Questi libri sono un’incredibile aggiunta alla biblioteca di ogni modellista e saranno un utile riferimento per il vostro hobby in qualsiasi fase.

Panoramica della serie di libri Anatomy of Ship di Conway Press 8

Imparare l'arte di costruire un modellino di nave

Iniziate oggi a costruire modelli di navi in legno

Modelers Central. 2023, All rights reserved.

Get 10% off

your first order

10% off applies only to full-price items. By providing your email address, you agree to our Terms & Privacy Policy

Centrale dei modellisti. 2023, Tutti i diritti riservati.

Sconto del 10%

il tuo primo ordine

Lo sconto del 10% si applica solo agli articoli a prezzo pieno. Fornendo il vostro indirizzo e-mail, accettate i nostri termini e la nostra politica sulla privacy.

Sconto del 10%

il tuo primo ordine

Lo sconto del 10% si applica solo agli articoli a prezzo pieno. Fornendo il vostro indirizzo e-mail, accettate i nostri termini e la nostra politica sulla privacy.

Sconto del 10%

il tuo primo ordine

Lo sconto del 10% si applica solo agli articoli a prezzo pieno. Fornendo il vostro indirizzo e-mail, accettate i nostri termini e la nostra politica sulla privacy.